fbpx

Le 4 barriere ad iniziare un percorso (e come superarle)

Quand'è il momento migliore per mettersi a dieta e fare esercizio? ...Adesso!
Di Anna Bezzeccheri , 17 Settembre 2018

Le 4 barriere ad iniziare un percorso (e come superarle)

Sono poche le persone che alla domanda “Vorresti sentirti meglio?” risponderebbero di no. Eppure, quando si parla dei cambiamenti da mettere in atto per raggiungere quello scopo (iniziare una dieta, fare esercizio fisico, andare a letto un po’ prima e svegliarsi presto), la maggior parte si spaventa e si tira indietro. Ma perché? Scopriamolo.

In questo articolo elenchiamo le principali barriere all’inizio di un percorso di cambiamento, e le soluzioni per abbatterle. È infatti comunissimo che le persone desiderino cambiare, desiderino essere diverse e migliorarsi, ma concretamente non riescano a farlo.

Iniziano facendosi seguire da un professionista della nutrizione o del fitness, ma una volta che hanno gli strumenti per avviare il motore del cambiamento, non li usano. Diventa di fondamentale importanza in questi casi essere delle guide per i clienti, non solo dei fornitori di nozioni, aiutandoli a superare quelle barriere che a loro sembrano insormontabili.

Schematicamente possiamo riconoscere 4 barriere all’inizio di un percorso...

Barriera 1. Costa troppo

Una delle prime cose che fa desistere una persona dal fare qualsiasi cosa è il costo della stessa. Costo che il più delle volte è sinonimo di prezzo (quindi costo economico), ma è frequentissimo anche quello del “non avere tempo”.

Quanti professionisti hanno ricevuto richieste da clienti il cui unico interesse era conoscere il prezzo di un servizio senza soffermarsi su cosa offrisse il servizio stesso? Quante sono le persone che non vogliono acquistare alimenti/integratori consigliati perchè costano troppo? Quanti non si iscrivono in palestra perché pensano di non avere il tempo di andarci o perché aggiungerebbero altre spese mensili?

In questi casi è compito del professionista chiarire il contesto del costo: "Troppo" rispetto a cosa? Occorre specificare i vantaggi che il servizio porterà.

Questi potranno essere ad esempio in termini economici (“Risparmi tempo e denaro rispetto al fai-da-te”), di salute (“Starai meglio e probabilmente dovrai ricorre meno a terapie e consulti medici”), o pratici (“Non dovrai più prendere determinati alimenti/integratori perchè non ne avrai più bisogno”).

Tutto questo senza contare che le persone conoscono solo un mondo Fitness che sembra “per pochi eletti”. E in questo diamo loro ragione: solo i più fissati hanno voglia di fare 2 ore di allenamento per volta e contare calorie e macronutrienti. Per questo in Oukside eliminiamo questa barriera proponendo un approccio minimalista che punti all’essenziale e sia basato sulla persona.

Barriera 2. Non funzionerà / Non funzionerà per me

Per superare questo scoglio puntate subito sulla motivazione del cliente a raggiungere un determinato obiettivo e illustrate come con piccoli cambiamenti sia possibile raggiungerlo.

Avvaletevi anche di esempi di persone che si sono trovate in precedenza in una situazione simile e ce l’hanno fatta.

In questi casi è importante che le modifiche proposte (alla dieta, all’allenamento, allo stile di vita in genere) non siano eccessivamente impegnative da attuare. Saranno infatti i successi su piccole azioni a tenere viva ed aumentare la motivazione del cliente al cambiamento.

Barriera 3. Posso aspettare / rimandare

Accade spesso che le persone rinuncino ad un percorso di cambiamento perché in quel particolare periodo della propria vita hanno incombenze o ci sono degli avvenimenti che alterano la loro routine.

Non sempre sono tragedie o situazioni catastrofiche ma potrebbe trattarsi banalmente dell’avvicinarsi di una festività come il Natale o delle vacanze estive.

In questi casi va fatto capire che iniziando a curare qualche aspetto della propria vita che porterà verso un maggior benessere le difficoltà si affronteranno con uno spirito rinnovato e le cose piano piano riprenderanno un andamento più tranquillo e gestibile.

Come dire, il miglior modo per iniziare è… iniziare!

E non esiste un “momento migliore” di un altro per farlo, che sia di Lunedì o di Sabato, che sia il primo settembre o il 23 dicembre: se si spreca l’occasione per iniziare adesso, probabilmente non si inizierà mai.

Barriera 4. È troppo difficile

Questa barriera è quella che più di tutte blocca le persone nei loro intenti di miglioramento. Magari perchè ci hanno già provato altre volte fallendo, avendo trovato difficoltà a seguire determinate indicazioni dietetiche o di allenamento oppure per informazioni acquisite leggendo o confrontandosi con altre persone e pensando che quella sia l’unica strada possibile.

Per superare questo ostacolo sarà fondamentale ascoltare e comprendere al meglio le possibilità del cliente e individuare la soluzione che si adatta ai suoi ritmi facendogli capire che anche solo facendo “quel poco” a lui possibile i miglioramenti arriveranno comunque. In questa situazione è importante essere onesti e realisti sui risultati raggiungibili.

Un altro punto importante è aiutare il cliente a vedere le cose da un altro punto di osservazione, chiarendogli quelle che potrebbero essere informazioni scorrette che lo portano a trovare delle difficoltà dove realmente non ci sono.

Non hai ancora trovato la soluzione che cercavi?

Forse la stai cercando nel posto sbagliato. Hai bisogno di un metodo pratico che ti dica dove guardare. Vieni a scoprirlo nei K Start GRATIS.

Cosa sono? Il Fitness è un campo troppo vasto per riuscire a non perdere mai l'orientamento. I K Start sono la visione d'insieme che permette di farlo, che tu sia un Appassionato che vuole migliorare se stesso o un Professionista impegnato ad aiutare gli altri a farlo.

SCEGLI:

Psss! Se non lo hai ancora fatto, iscriviti alla Newsletter per ricevere uno sconto del 15% su tutti i servizi Oukside, oltre a preziosi ed esclusivi consigli! Iscriviti ora alle News

Lascia un commento

Stai commentando come ospite.