5 consigli pratici e veloci per aumentare la produttività

Consigli per l'ottimizzazione del tempo

5 consigli pratici e veloci per aumentare la produttività

Evitate il multitasking

Fare una cosa per volta è meglio che farne diverse insieme. Fare più cose insieme può richiedere fino al 30% di tempo in più che concentrarsi su una attività e farla al meglio.

WhatsApp web, Telegram, Facebook Messenger e Email, tutti aperti mentre dovreste concentrarvi su un solo lavoro da portare a termine, non è proficuo. Non fatelo.

"Ma siamo un team che deve coordinarsi, non possiamo ammutolire telefono e email”. Sbagliato. Chi deve sempre coordinarsi è colui che non ha preventivamente programmato. La scarsa organizzazione si riflette in un continuo doversi “riallineare”.

Siete un team? Pianificate il lavoro, fate delle pause in cui fare dei mini brief, ma non siate sempre “connessi” pensando che così facendo risparmiate tempo.

Per rimanere concentrati per determinati intervalli di tempo, senza distrazioni, vi può aiutare molto la tecnica del pomodoro, di cui potete provare l'App forest.

Create una lista delle cose da fare

È bene creare una lista scritta delle attività del vostro "day planning" (meglio se pensate già per tutta la settimana e, grossolanamente, per tutto il mese).

Non pensate troppo nel dettaglio, almeno all’inizio: rischierete di perdervi. Pensate per macroaree, in queste poi aggiungerete i vari task.

Se, ad esempio, siete dei Nutrizionisti o Personal Trainer che curano un proprio blog, hanno ambulatorio o corsi in palestra una volta a settimana, e devono provvedere a sbrigare le faccende fiscali, potreste creare delle macroaree “Blog”, “Ambulatorio”, “Burocrazia”.

In queste, metterete i vari progetti o tastk:

  • Blog conterrà i task “Crea articolo due volte al mese” e “Rispondi ai commenti una volta a settimana”;
  • Ambulatorio conterrà i task “Elabora diete/allenamenti una volta a settimana” e “Rispondi alle email Lunedì, Mercoledì, Venerdì”;
  • Burocrazia conterrà i task “Registra le fatture una volta a settimana” e “Contatta il commercialista una volta al mese”.

Un’App che vi aiuta in tutto questo? Todoist. Semplice, intuitiva, strepitosa.

Fate riposare i vostri occhi

Se lavorate molto al computer, fate riposare i vostri occhi spesso: avere occhi stanchi significa ridurre notevolmente la produttività. Una regoletta semplice da ricordare è “20-20-20”, che potete interpretare in due modi (io consiglio il secondo):

  • Ogni 20 secondi guardate per 20 secondi un oggetto a una distanza di 6 metri (20 piedi, da cui).
  • Oppure, ogni 20 secondi, fate 20 passi o almeno 20 secondi di “passeggiata”.

Se siete al computer da molte ore, utilizzate qualche tecnica più specifica per rilassare gli occhi. Eccone 4, pratiche e da poter mettere in atto più o meno ovunque:

  1. Sfregate i palmi delle mani per scaldarli, poi utilizzateli per coprire gli occhi chiusi; cercate di sentire il calore che penetra negli occhi. Mantenete la posizione per circa 30 secondi, poi aprite gli occhi lentamente nel palmo chiuso, facendo rilassare la pupilla. Potete utilizzare questa tecnica come “pausa” della regola 20-20-20 sopra descritta.
  2. Bagnate degli asciugamani di spugna con acqua tiepida; metteteli poi sugli occhi chiusi, cercando di sentire il calore che penetra negli occhi. Ripetete per 3-5 minuti.
  3. Specie nei periodi estivi, ma non nelle ore più calde, mettetevi al sole, con gli occhi chiusi, sentendo il calore della luce solare che penetra negli occhi. Rimanente nella posizione per circa 10 minuti. Oltre che far riposare gli occhi, potreste garantirvi il fabbisogno di vitamina D giornaliero.
  4. Questo metodo è simile alla meditazione: seduti, chiudete una delle due narici e iniziate a fare respirazioni profonde (4-5 secondi sia per ispirare che per espirare); mentre respirate, pensate al vostro occhio contrapposto alla narice chiusa, che respira insieme a voi. Ripetete 4-5 volte, alternando le narici.

In ogni caso, non lavorate al buio, neanche di notte! Dovrei raccomandare tutti di non lavorare di notte, sarebbe raccomandabile andare a letto prima e svegliarsi prima ma so che alcuni fanno le ore piccole per consegne imminenti, capi rompiscatole e tante altre rogne.

Se dovete farlo, accendete la luce. In ogni caso, se utilizzate il computer dopo il tramonto, dovete proteggere i vostri occhi dalla luce blu. Utilizzate f.lux!

Fate esercizio fisico

Molti dicono di “non trovare il tempo” per fare esercizio fisico. In realtà, cerchiamo di guardare le cose dall’altra prospettiva, considerando anche la legge di Parkinson: “Il tempo impiegato a compiere un lavoro è pari a quello che si ha a disposizione”.

Chi non ha tempo di allenarsi 3 volte a settimane, provi a inserire allenamento 3 volte a settimana: si accorgerà che inizierà ad organizzare il suo tempo e le sue giornate e migliorare l’efficienza del tempo a disposizione per includere quegli impegni.

Non mettendo allenamento 3 volte a settimana, si permette alle altre cose di riempire (in maniera non efficiente) quel tempo che all’allenamento non è dedicato.

Il motivo per cui includere l’esercizio fisico per aumentare la produttività non è solo dovuto a motivi organizzativi, ma anche fisici e salutistici: aumenta la circolazione ossigenando il sangue e quindi aumentando i livelli di attenzione successivi.

Una passeggiata di 10 minuti può aumentare i livelli di attenzione delle due ore successive. Non avete modo di uscire per così tanto? Fate come me:

  • Se siete fuori: in biblioteca, working space, ufficio: semplicemente alzatevi per sgranchirvi e “gironzolare” dove potete.
  • Se siete a casa: fate dei lunghi passi, dei saltelli, o proprio delle accosciate; io, ad esempio, di tanto in tanto mi fermo ed eseguo 20-40 squat a corpo libero e 10-20 piegamenti sulle braccia; questo mi fa aumentare i battiti e ossigena per molto tempo.

Caffè, caffeina e altri stimolanti

Non pensate che gli stimolanti vi possano aiutare seriamente nell’aumentare la vostra produttività. Dopo qualche tempo di utilizzo, il loro potenziale scende vertiginosamente.

Sapete cosa vi dà un boost di energia molto più proficuo? Un power nap: un sonnellino per qualche minuto, dai 5 ai 15, massimo 20 minuti, vi permette di rimanere concentrati e attivi per molte ore successive.

Volete qualcosa di ancora più proficuo (ma da fare saltuariamente)? Programmate un nap di 10-15 minuti, quindi prendete un espresso, e addormentatevi: vi risveglierete carichi e motivati!

Sull'Autore

Il Team di Oukside

Se ti chiedi come inserire il Fitness nella vita quotidiana, vogliamo fornirti le chiavi per risolvere l'enigma. Insegnarti ad analizzare ogni dettaglio per poi vedere la panoramica d'insieme e indicarti la via più efficace.

Lascia un commento

Stai commentando come ospite.

Cosa vuoi approfondire?

Alimentazione, integazione e dieta.

Nutrizione


Esercizio fisico, programmazione e tecnica.

Allenamento


Mindset, psicologia e coaching.

Motivazione


Wellness, medicina integrata e salute generale.

Benessere


Formazione pratica

News e offerte

Iscriviti alla newsletter! È gratis

Continuando, accetti Termini e Privacy.

Formazione pratica

The Fitness K

Account e profilo

News ed offerte

Iscriviti alla newsletter! È gratis

Continuando, accetti Termini e Privacy.

Logo Oukside