Emozioni, postura, respirazione, disfunzione mitocondriale e obesità

I link dimenticati: l'organismo come "unità"

Emozioni, postura, respirazione, disfunzione mitocondriale e obesità

Questo breve articolo per una considerazione che molto spesso viene persa nell'ambito medico, sanitario, nutrizionistico, sportivo, psicologico. La categoria professionale che più prende in esame tutti questi aspetti, insieme, è quella degli Osteopati, in maniera funzionale.

Qui la considerazione parte dalla comprensione di come la Biochimica possa farci capire come "tutto sia correlato", come da un evento psicologico negativo si possano generare a cascata una marea di eventi che dal macroscopico (eventi della vita, situazioni, ambiente) scendono man mano a livelli sempre più piccoli, arrivando nel microscopico (scarsa capacità ossidativa, disfunzione mitocondriale, accumulo di grasso) i quali a loro volta si ripercuotono su fenomeni più ampi e salgono di nuovo fino al macroscopico.

Un cosiddetto "circolo vizioso" che può essere compreso solo se si guarda all'unità corpo come a un tutt'uno e non a un insieme di pezzi disorganizzati e desincronizzati. Ingrassiamo, quindi le nostre cellule gestiscono peggio l'utilizzo dei grassi, quindi serve più ossigeno, quindi dovremmo respirare più profondamente, ma poiché i muscoli si infarciscono di grasso (compreso il diaframma) non riusciamo a farlo e compensiamo con gli altri muscoli respiratori, assumendo posture scorrete e respirando ancora peggio.

Questo ci fa sentire senza energie e senza controllo, ci sentiamo scarichi, con la mente poco lucida, in balìa del negativo, e quindi emozionalmente a terra. Esprimiamo tali emozioni... Cambiando postura, chiudendoci, creando un "muro", non permettendo ai muscoli respiratori di aprire a dovere la cassa toracica, ricavando poco ossigeno dal nostro respiro, e dandone quindi poco alle nostre cellule che invece ne avrebbero bisogno per "bruciare i grassi" che vogliamo far bruciare loro.

Correlazione emozioni, postura, respirazione, obesità

La soluzione? Ognuno trovi la propria, l'importante è avere consapevolezza che quell'unico intervento sarà solo il primum movens per inserirsi in questo circolo vizioso cercando di romperlo. C'è chi dimagrisce perché migliora la postura, chi perché migliora il suo approccio emozionale alle cose, chi perché inizia a respirare consapevolmente, chi perché fa la dieta o prende l'integratore, chi inizia l'allenamento "giusto".

Ma l'effetto non è mai dovuto a un singolo fattore. Per questo in Oukside agganciamo ambiti che sembrano così diversi tra loro, ma che in realtà sono strettamente connessi. Siamo corpo, siamo spirito, siamo mente, siamo cervello: ma non siamo mai una sola di queste cose per volta. E il miglioramento non sarà mai a compartimenti stagni.

Vuoi sapere come respirare correttamente per migliorare metabolismo, salute, dimagrimento e stare in forma a lungo termine?

È tutto scritto nella grande guida alla respirazione consapevole.

Scarica la guida

Articoli correlati

Sull'Autore

Vincenzo Tortora

Sono sempre alla ricerca della massima raffinatezza: la semplicità. Nel Fitness si traduce nell'analisi minuziosa del contesto che mi trovo di fronte, applicando ad esso approcci che puntino al massimo risultato in termini di Ricomposizione Corporea o Bodyrecomposition, col minor sforzo possibile.

Lascia un commento

Stai commentando come ospite.

Potrebbero interessarti:

Scorri facendo clic sulle frecce di lato o swipe destra/sinistra.

Formazione pratica

News e offerte

Iscriviti alla newsletter! È gratis

Continuando, accetti Termini e Privacy.

Formazione pratica

The Fitness K

Account e profilo

News ed offerte

Iscriviti alla newsletter! È gratis

Continuando, accetti Termini e Privacy.

Logo Oukside