fbpx

Dimagrimento bloccato: non solo dieta e integratori

I fattori chiave che influenzano metabolismo, salute e dimagrimento
Di Editor Oukside , 30 Maggio 2017

Dimagrimento bloccato: non solo dieta e integratori

Dieta e integratori per combattere il plateau del dimagrimento è un topic che vende tantissimo. Peccato però, che la Fisiologia che governa le risposte del nostro corpo ai vari stressor (dieta, allenamento, integratori, & co.) sia ben diversa.

Perciò chiediamo a voi, Nutrizionisti, Trainer, Medici, ma anche Psicologi (che a volte siete così convinti che il vostro paziente stia mentendo - perché il vostro collega nutrizionista vi ha detto che mangia uguale a prima ma è ingrassato - che rischiate di dimenticarvi di ascoltarlo davvero), un attimo di pazienza per capire alcuni importantissimi fenomeni che hanno a che fare con il dimagrimento bloccato.

Il corpo è come il meteo

Se, in una giornata d’estate che si prospetta soleggiata e senza una nuvola, arrivasse d’un tratto un acquazzone, dareste mai la colpa al vostro vicino che ha steso da poco il bucato?

“L’acqua dai tuoi panni è evaporata e ha scatenato l’acquazzone”: ve lo immaginate?

Per quanto corsi ai quali abbiamo partecipato, accademie che abbiamo percorso, workshop a cui abbiamo assistito, ci abbiano (quasi) convinto di quanto potente fosse quella dieta, quanto proficuo quell’allenamento, quanto utile quell’integratore, la realtà è ben diversa.

Presi singolarmente, questi fattori non influiscono così tanto su salute, dimagrimento, metabolismo (1, 2). Proprio come sull’acquazzone in quella giornata estiva l’evaporazione dell’acqua dai panni del vostro vicino non incide apprezzabilmente.

Qui sotto una immagine che ogni professionsita del Fitness dovrebbe avere a mente ogni volta visita una persona: i 9 fattori chiave che influenzano dimagrimento, salute, “fitness”.

Come vedete, il sonno, il sesso, il relax, l’utilizzo delle nuove tecnologie, sono inclusi così come sono inclusi la dieta, l’allenamento, i farmaci.

I 9 fattori chiave della salute

Quanto influisce la dieta sul dimagrimento e il metabolismo?

Purtroppo numeri precisi non ne abbiamo. Da quei due riferimenti (1, 2), in condizioni di equilibrio (cioè in una persona veramente sana in tutti quegli aspetti), ogni fattore contribuisce per non più del 15-20%.

Ma attenzione.

Come si deve ragionare

Innanzitutto, ammesso i fattori siano 9, come fanno ad influire per 20% se 9 x 20 = 180? Perché i fattori sono interagenti, vale a dire che si intersecano per influire insieme su metabolismo, dimagrimento, salute.

In secondo luogo: perché se ho un cliente che mangia male, gli aggiusto la dieta e migliora, con un effetto ben superiore a quel 15-20%?

Pensate alla vostra auto con una ruota a terra che non le permette neppure di fare un metro a velocità normale. Per quanto in condizioni normali quella ruota non influisca più del 2-3% sul rendimento dell’auto, in condizioni patologiche è il fattore determinante il rallentamento.

Aggiustate la ruota, e il miglioramento sarà istantaneo. L’importante è trovare quel fattore determinante.

Cosa fare se il dimagrimento si blocca

Quando il dimagrimento si blocca, prima di “accusare” la dieta o gli integratori (e quindi agire tramite essi), dovete pensare a quale sia il fattore che sta agendo in maniera determinante in quel preciso momento.

Allenamento? Sonno? Stress? Ore e ore davanti al computer?

Iniziate a porre domande a chi avete di fronte. Che lavoro fa, quanto mentalmente lo impegna, da quanti membri è composta la sua famiglia e chi va a prendere i figli a scuola, a cosa pensa quando non ha nulla da fare, se ha un temperamento irascibile o calmo, e via dicendo.

Dovete essere degli ottimi osservatori, dovete essere come degli investigatori. Sì, gli investigatori metabolici, se volete. Ma dovete farlo, altrimenti arriverete alla conclusione:

“Dimagrimento bloccato -> La dieta è sbagliata”.

Riempiendovi di senso di colpa e frustrazione. E se… E se fosse il Personal Trainer ad aver sbagliato con la programmazione dell’allenamento? O lo Psicologo ad aver indotto il vostro cliente a pensieri ricorrenti sul cibo che lo stanno in qualche modo “bloccando”?

E se foste stati voi, assegnando una dieta troppo rigida sebbene perfetta sulla carta e sui vari software per l’elaborazione dietetica? Ragionateci. L’importante è arrivare a quel fattore chiave determinante per il cambiamento che il vostro cliente vuole mettere in atto.

Riferimenti

  1. Steptoe A, Wardle J. What the Experts Think: A European Survey of Expert Opinion about the Influence of Lifestyle on Health. Eur J Epidemiol. 1994.
  2. Farhud DD. Impact of Lifestyle on Health. Iran J Public Health. 2015.

Non hai ancora trovato la soluzione che cercavi?

Forse la stai cercando nel posto sbagliato. Hai bisogno di un metodo pratico che ti dica dove guardare. Vieni a scoprirlo nei K Start GRATIS.

Cosa sono? Il Fitness è un campo troppo vasto per riuscire a non perdere mai l'orientamento. I K Start sono la visione d'insieme che permette di farlo, che tu sia un Appassionato che vuole migliorare se stesso o un Professionista impegnato ad aiutare gli altri a farlo.

SCEGLI:

Psss! Se non lo hai ancora fatto, iscriviti alla Newsletter per ricevere uno sconto del 15% su tutti i servizi Oukside, oltre a preziosi ed esclusivi consigli! Iscriviti ora alle News

Commenti (4)

  • Marco nuzzolillo

    Marco nuzzolillo

    05 Maggio 2018 at 12:54 | #

    Ma :ore davanti a pc ecc in che senso influisce?e come?(immagino in peggio)

    Rispondi

  • Vincenzo

    Vincenzo

    05 Maggio 2018 at 15:37 | #

    Ciao Marco,

    certamente influisce in peggio, alterando il ciclo circadiano in base a quanDo viene usato.
    Guarda questo per riferimento https://www.oukside.com/blog/benessere/terapia-luminosa-ritmo-circadiano

    In “Easy Pocket Diet” ( www.oukside.com/easy-pocket-diet) la questione è stata maggiormente approfondita e sono stati spiegati i modi per risolvere (o quanto meno contenere) in base alle due facce della medaglia: cioè se l’utilizzo assiduo di dispositivi luminosi comporta deterioramenti sul risvegli o sull’addormentamento (cose da trattare diversamente).

    ;)

    Rispondi

  • Giuliana

    Giuliana

    10 Maggio 2018 at 09:55 | #

    Io non dimenticherei anche l'importanza di bere molta acqua, visto che molte persone magari fanno una dieta ed un allenamento perfetti ma poi non introducono sufficienti liquidi. Importanti sia per ridurre la possibilità di ritenzione idrica, sia per metabolizzare meglio i grassi!

    Rispondi

  • Vincenzo Tortora

    Vincenzo Tortora

    10 Maggio 2018 at 10:40 | #

    Ciao Giuliana,
    grazie dell'input.

    Quello che indichi è comunque un dettaglio proprio della "dieta".
    Ognuno di quei 9 fattori ha tanti altri dettagli espandibili...

    Chi è più interessato a "dieta" andrà a espandere quelli, chi più interessato a "sonno" potrebbe dire

    "Be', non trascurate la durezza del materasso"

    Il focus qui è ad ampio raggio, appunto perché averlo sul piccolo dettaglio fa perdere.

    Tornando al bere...
    se uno dorme male e fuma, non sarà il bere di più a risolvere la sua situazione.

    In ogni caso, l'approfondimento sul "quanto bere" è qui -> https://www.oukside.com/blog/nutrizione/acqua-nemico-alleato-quanta-berne

    :)

    Grazie ancora.

    Rispondi

Lascia un commento

Stai commentando come ospite.